Vai al contenuto

Piani di risanamento

Sulla base di uno specifico check up la Lothar s.r.l., Soluzioni per i servizi pubblici locali, sviluppa i piani di risanamento nell’ottica del d.lgs. 175/2016 e assiste l’ente locale in materia di report quadrimestrali in tal senso ricevuti dall’azienda speciale o dalla società partecipata dall’ente locale in via diretta e/o indiretta.
Detti piani prevedono anche il relativo modello di controllo di gestione e di reporting.
Il risanamento è previsto con la riemersione del pareggio (o dell’utile) entro tre esercizi.
Esso risulta coerente con le ipotesi di cui agli artt. 6 (Principi fondamentali sull’organizzazione e sulla gestione delle societa’ a controllo pubblico), c. 2 e 14 (Crisi d’impresa di societa’ a partecipazione pubblica), cc. 2 e ss., e quindi dell’art. 20 (Razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche) e 21 (Norme finanziarie sulle societa’ partecipate dalle amministrazioni locali) del d.lgs. 175/2016.
Il piano è articolato per singole azioni di rientro (e relativo cronoprogramma all’interno del triennio citato) della perdita di esercizio, relativi riflessi sul conto economico, sullo stato patrimoniale, sui flussi di cassa complessivi.
Dette azioni di intervento interessano la gestione societaria, la gestione operativa, la gestione extra operativa.
Ogni azione di rientro indica come la medesima concorre alla riemersione dell’utile, chi ricopre il ruolo di project leader, il relativo team di lavoro, le risorse utilizzate, i punti critici, gli scenari alternativi ottimistici, realistici e pessimistici e quindi probabilistici, e l’analisi (per singola azione) del relativo livello di stress test.
Tale metodologia concorrerà quindi alla costruzione del piano di risanamento da farsi approvare dagli organi istituzionali competenti.